Anisetta Rosati dal 1877

Da un’antica ricetta del Premiato Laboratorio Farmaceutico del Cav. Umberto Rosati di Ascoli Piceno, nasceva nella seconda metà dell’ottocento, l’Anisetta Rosati.

E’ un liquore ”elixir” nato come digestivo di cui sovente parlavano i giornali dell’epoca con “manifeste ed ampie approvazioni da notabilità mediche e scientifiche”.

Le dosi proporzionate di semi di Anice Verde di Castignano “Presidio Slow Food” con l’aggiunta di altre spezie mediterranee fanno dell’Anisetta Rosati un liquore molto gradito al palato, digestivo a temperatura ambiente, rinfrescante con ghiaccio, tre chicchi di caffe e due gocce di limone.

CARATTERISTICHE

La peculiarità dell’ANISETTA ROSATI è dovuta ad una diligente distillazione discontinua a bagnomaria ed a lenta evaporazione, di un’attenta selezione dei semi di Anice Verde di Castignano (Presidio Slow Food) riconosciuti universalmente come i migliori e più profumati.

RICONOSCIMENTI

L’ANISETTA ROSATI è stata premiata con


Medaglia d’oro alla Terza Esposizione Campionaria Mondiale di Roma del 1900
“aggiudicata dalla Giuria ad unanimità di voti”.

Medaglia d’Oro di 1° Grado – Esposizioni Riunite Firenze 1909 – 50° Anniversario della Rivoluzione Toscana 1859-1909

Medaglia d’Oro – 1^ Esposizione Campionaria – Ascoli Piceno giugno 1902.

Pin It on Pinterest

Share This